Seleziona una pagina

Percorsi naturalistici

Scopriamo insieme le meraviglie naturalistiche della Val di Noto

Il vulcano attivo più grande d’Europa, mare dai colori caraibici e la natura incontaminata, tutto a 30 minuti dal B&B PhotoGuest Siracusa.

Gli itinerari “Immersi nella natura” sono stati pensati per far conoscere ai nostri ospiti le meravigliose bellezze naturali che il Val di Noto serba come tesori. I percorsi in gran parte sono accessibili a tutti, grandi e piccini, e tutti in qualche modo hanno a che fare con il mondo dell’archeologia o della storia. Vi va di scoprirli insieme?

Cava Carosello

Cava Carosello rappresenta il cuore verde della città di Noto antica, distrutta dal terremoto del 1693, dopo un’interessante passeggiata all’interno di uno dei siti archeologici medioevali tra i più importanti, vi proponiamo di scendere attraverso un percorso semplicissimo all’interno del cuore del canyon di cava Carosello, un luogo in cui la natura e l’uomo hanno coesistito senza prevaricazione. La cava è stata resa sin dal 1400 fonte di ricchezza per l’antica città che nelle sue pendici si dedicava alla concia del pellame e dell’alabascio, una tipologia di lana molto pesante. Oggi si può percorrere la strada che indica il corso d’acqua in mezzo a enormi pareti rocciose adornate da querce, carrubi, lecci, il tutto immersi in un’atmosfera fuori dal tempo, che ci riserverà gradite soprese ed emozioni uniche, come la possibilità di fare un bagno nel meraviglioso lago pensile al termine del percorso, poco prima di una enorme cascata. Un’escursione che non fa bene solo al fisico, ma anche all’animo, adatta a tutti, ma sopratutto a chi ama immergersi nella natura. Cosa aspettiamo, prepariamo scarpe, acqua e soprattutto il costume da bagno!

Necropoli di Pantalica

Luogo in cui il tempo si è fermato, una cattedrale della natura ma sopratutto della storia, Pantalica, primo grande centro abitativo della preistoria, racconta la storia dell’uomo sin dal XIII secolo, la possiamo leggere nei solchi che ritroviamo nelle rocce, sulle numerosissime aperture che scorgiamo sulle pareti rocciose sono il segno dell’immensa necropoli che è testimone dell’insediamento umano che trovò asilo qui sin dal periodo protostorico. Un luogo che vi affascinerà con i suoi scenari sapientemente scolpiti dal fiume Anapo e dal Calcinara, i percorsi totalmente adornati dalla natura vi faranno conoscere le civiltà antichissime che si avvicendarono in questo luogo. Immergersi nei laghetti creati dalle insenature della roccia vi donerà momenti di intimo contatto con uno dei luoghi più suggestivi che questa terrà ha l’onore di ospitare.

Vendicari ed Eloro

Visitare Vendicari significa entrare in un luogo che appartiene ai fenicotteri rosa, ai simpatici cormorani che abitano la casa del vecchio salinaro, ai cavalieri d’Italia con lunghe zampe arancioni ed a tutti quegli animali che riconoscono in quel luogo la loro casa, o un posto in cui sostare prima di volare per una nuova avventura. Tutto ciò è stato reso possibile nel 1984, anno in cui venne istituita “l’Oasi faunistica di Vendicari” salvando questo incantevole luogo dagli attacchi di chi per il proprio interesse voleva sventrarne la natura. L’ R.N.O. di Vendicari si estende per circa 1512 ettari e vanta una costa lunga oltre 8 km. Al suo interno potrete ammirare la splendida armonia che vige tra la natura e la storia dell’uomo che ha lasciato traccia di se con i garum greci, la chiesetta bizantina di Cittadella, la torre sveva sino ad arrivare allo stabilimento per la lavorazione del tonno pescato nella Tonnara di Vendicari, preziosa tonnara di riporto. Snorkeling, bird watching, escursionismo, spiagge bianche con fondali turchesi…tutto questo e molto altro è Vendicari, un luogo per il quale lo sguardo umano non sembra bastare.

Cava Grande del Cassibile

La Riserva naturale orientata Cavagrande del Cassibile è un gioiello condiviso tra i comuni di Avola e Noto. La sua nascita come R.N.O. risale al 1990, anch’esso è un luogo che unisce la straordinaria bellezza della natura alle preziose tracce di vita in epoca preistorica che abitarono questi luoghi. Il fiume Cassibile come un sapiente scalpellino ha saputo scolpire la dura roccia dando vita a maestosi canyon, come quello apprezzabile dal belvedere di Avola antica, profondo 507 m, e proprio da quel punto si possono scorgere i famosi laghetti di cavagrande, piccoli pezzi di paradiso in cui trovare refrigerio nelle calde estati siciliane, un luogo che attira migliaia di persone con il suo fascino.

Gole dell'Alcantara

Un luogo in cui l’acqua ha forgiato la lava, sono le gole dell’Alcantara, la loro altezza raggiunge i 25 metri, i cuniculi più stretti sono di 2 metri e nei punti più larghi si raggiungono i 4-5 metri. il canyon naturale, a differenza di quanto comunemente si pensa, non è stato scavato nel corso di migliaia di anni dall’acqua, ma una delle ipotesi più accreditata lega la nascita di questo luogo ad eventi sismici che spaccarono in due vecchi laghi basaltici formatisi dalla fuoriuscita di magma dalle fessurazioni, vecchie di 300.000 anni, consentendo all’acqua del fiume di insinuarsi al suo interno, così che la lava basaltica ha creato grandi costoni con forme prismatiche, esagonali e pentagonali. Bellissima esperienza è quella di fare trekking fluviale, con equipaggiamento fornito in luogo, per attraversare le strettoie su cui scorre il fiume accompagnati da guide esperte. Oppure si può fare una bella passeggiata sino ad arrivare all’inizio delle gole attraverso le scale, per poi godere della frescura delle acque e della vista in tutto relax.

Vulcano Etna

Vista come un essere vivente e pulsante di vita, la sua storia antichissima inizia nel Quaternario e la sua grandezza che lo rende il vulcano terrestre attivo più alto della placca euroasiatica. L’uomo ha intrecciato la sua vita con quella del vulcano tanto che il versante est e e sud sono altamente abitati, mentre in quello nord ed occidentale è Madre Natura a farla da padrona. I miti e le leggende si sono sempre interessati a questo luogo dal sapore magico, tanto da collocare al suo interno la fucina di Efesto, e moltissime altre creature vennero imprigionate all’interno dell’Etna. Noi vi proponiamo di di conoscerne i segreti e le bellezze attraverso una serie di escursioni con guide specializzate che vi faranno conoscere la Valle del Bove, antica caldera vulcanica, visitare antichi e nuovi crateri ed ammirare la potenza inesorabile delle colate laviche che ad esempio hanno interrotto strade nel corso del loro cammino. Un avventura unica che vi porterà in atmosfere e ambientazioni quasi lunari.